News

NUOVA IMU - DISPOSIZIONI VIGENTI DALL'01/01/2020 - AREE EDIFICABILI

1 ottobre 2020

Con l’entrata in vigore della NUOVA IMU e  le disposizioni vigenti dal 1° gennaio 2020, non sarà più possibile per i contribuenti richiedere l’esenzione di aree edificabili accatastate autonomamente, benché utilizzate come pertinenza del fabbricato. Quindi, ciò che da ora in poi rileverà saranno le informazioni presenti agli atti catastali: se l’area non risulta accorpata al fabbricato, dovrà essere tassata distintamente. Si rammenta che sull’argomento è intervenuto anche il Ministero dell’Economia e delle Finanze che, con la circolare n. 1/DF del 18 marzo 2020, ha evidenziato come sia mutato il regime impositivo, per cui ora è considerata parte integrante del fabbricato solo l’area di pertinenza accatastata unitariamente al fabbricato medesimo. Peraltro, viene ritenuta ammissibile al beneficio l’area di pertinenza accatastata in maniera unitaria al fabbricato mediante la tecnica catastale della cosiddetta “graffatura”. Quindi, in presenza di tale situazione, il valore del fabbricato includerà anche quello dell’area di pertinenza, evitando la tassazione all’area stessa. Ne discende che, per la determinazione dell’IMU dovuta a decorrere dal 1° gennaio 2020, non avrà più rilevanza l’eventuale dichiarazione presentata dal contribuente, bensì la situazione risultante agli atti catastali.